Un bagno di folla all’apertura della campagna elettorale di Gaetano Cutrufo, candidato da indipendente in Alternativa popolare per la circoscrizione di Siracusa. Non tutti hanno trovato posto nei locali del Comitato di viale Scala Greca, strada andata in tilt almeno per un’ora per la tantissima confusione. Tanti sostenitori sono rimasti fuori sul marciapiedi per mancanza di spazi. E’ stata una presentazione all’americana con Cutrufo in un talk show condotto da Mimmo Contestabile, con domande e risposte immediate, senza noia. Il lait motiv è stato quello di far conoscere Cutrufo a quei pochi che non lo conoscevano. E’ stato il sindaco di Siracusa ad aprire la musica. Garozzo ha esaltato le doti umane del presidente del Siracusa Calcio, ma anche le sue doti caratteriali: un uomo umile che si è affermato con l’azienda di famiglia e nello sport, ricordando tra l’altro che ha portato il Siracusa nel calcio che conta conquistando due promozioni consecutive e arrivando nella scorsa stagione ai play off di Lega Pro. Poi il suo impegno nel sociale. “Gaetano – ha detto Garozzo – sono sicuro che avrà successo anche in politica, perchè è un uomo che sa ascoltare, che ha un rapporto splendido non solo con i suoi dipendenti, ma anche con la gente comune”. Poi il colpo ad effetto lo tira fuori il presentatore quando consegna il microfono a Renata Assenza, la responsabile del personale dell’azienda Cutrufo. C’è un attimo di emozione da parte sua, ma basta l’applauso e la signora Assenza si scioglie. “Se c’è una cosa a cui tiene Gateano – dice l’impiegata – è la sicurezza nel posto del lavoro”. Mentre la platea applaude un cinquantina di operai indossano il casco giallo di protezione. Una scena toccante.
Poi è la volta del candidato. “Chi me lo ha fatto fare a scendere in politica? La voglia di aiutare la provincia di Siracusa. Una terra che amo profondamente”.

https://www.nuovosud.it/64282-politica-siracusa/regionali-siracusa-bagno-di-folla-alla-prima-di-cutrufo

Siracusa, Politica. Cutrufo inaugura la corsa alle regionali e vince la “sfida” con il pubblico